Regole del Gioco

La Peppa Scivolosa

  • La versione qui descritta è quella che si gioca al "Circolo della Peppa" di Roma.
  • Ogni giocatore gioca per sé.
  • Il mazziere sorteggiato distribuisce in senso orario 13 carte a testa.
  • Lo scopo del gioco è fare il maggior numero possibile di prese senza prendere punti negativi.
  • I valori di presa delle carte sono in ordine decrescente a partire dall'Asso.
  • I valori negativi sono:
    La Donna di Picche (la Peppa) vale -26 punti e tutte le carte di Cuori.
    L'Asso di cuori vale -14 pti, il Re -13 pti, la Q -12 pti ... e così fino al 2 di cuori che vale -2 pti.
  • Prima di cominciare una mano di gioco, ogni giocatore scarta 3 carte coperte e le passa all'avversario di destra, ricevendone 3 dall'avversario di sinistra (la mano successiva le passerà al giocatore di sinistra, alla terza mano non si passano - ''no pasarán'' - e alla quarta mano a quello di centro. Poi si ricomincia).
  • Il primo di mano "esce" mettendo in tavola una carta scoperta a sua scelta: tutti i giocatori hanno l'obbligo di rispondere al seme.
  • Prende la mano chi ha giocato la carta più alta del seme di uscita.
  • La smazzata finisce con l'ultima mano.
  • Ogni giocatore segna 10 punti per ogni presa fatta e sottrae i punti negativi ottenuti.
  • Vince la partita chi al termine di 12 mani ha più punti.
  • Si può giocare una carta di cuori come primo di mano, anche se non sono ancora usciti dei cuori, anche alla prima mano.
  • Le somme dei punti positivi sono 130, quelle dei punti negativi sono 130. Cosicché la somma di tutti i punteggi dei giocatori è sempre 0.
  • Se un giocatore fa cappotto, ossia prende tutte le carte negative, ottiene +45 punti, mentre ciascuno degli altri giocatori segna -15 punti.